Dieta della salute: cosa mangiare per il nostro naturale benessere

Scegliere di mangiare bene è la prima forma di prevenzione, una dieta giusta è fondamentale.

Nello scorso articolo abbiamo cominciato a parlare di cibi acidi e cibi alcalini dando una prima occhiata a ciò che possiamo fare per garantirci una dieta sana. Visto l’interesse per l’argomento, lo sviluppiamo dando semplici e utili consigli ed esempi pratici. Innanzitutto, é bene ricordare che un regime alimentare equilibrato non prevede alcuna drastica rinuncia. Prevede piuttosto di compensare l’assunzione di alimenti acidificanti con altri alcalinizzanti. Nello specifico, ecco uno schema generale di giornata alcalinizzante. 

Qual è una giornata tipo per una giornata alcalinina?

 

Risveglio
La partenza migliore: al risveglio, l’ideale é bere un bicchiere di acqua tiepida con mezzo limone spremuto e, volendo, l’aggiunta di poco miele per renderlo più piacevole. Con questo semplice gesto, assicuriamo il benessere di organi digestivi e depurativi.

 

Colazione
Dopo una mezz’ora, una buona colazione può essere una tazza di tè verde con un paio di fette di pane integrale tostato con miele o marmellata (senza zuccheri aggiunti). Oppure, meglio ancora, una bella macedonia di frutti di stagione magari con l’aggiunta di una manciata di frutta secca.

 

Spuntino
Come spuntino, l’ideale sarebbe un bell’estratto di frutta e verdura, ad esempio con carote, mela, sedano (o barbabietola rossa, o finocchio), senza farsi mancare il limone dal forte potere alcalinizzante. Così facendo, in un bicchiere troviamo un concentrato di vitamine e minerali preziosi per la salute! Altrimenti, i semi oleosi costituiscono uno spuntino energizzante e molto sano. Anche le mandorle alzano il Ph.

 

Pranzo
Per quanto riguarda il pranzo, un’ottima abitudine é quella di inserire i legumi nella dieta quotidiana. L’accoppiata legumi-cereali può essere accompagnata da verdure di stagione. Un ottimo pasto é rappresentato da una bella insalata di quinoa (o miglio o amaranto) condita con ceci lessati e verdure saltate. Da non dimenticare che l’olio di oliva, da utilizzare a crudo il più possibile, è un condimento alcalinizzante. La pasta e il riso in genere sono più acidificanti, ma questo può essere equilibrato da un maggior apporto di verdure come secondo.

 

Cena
La cena, che dovrebbe essere il più possibile leggera, può essere a base di pesce al vapore o grigliato accompagnato da un abbondante contorno di verdure fresche o cotte a basse temperature. Anche la carne bianca è adatta per la cena. Per i vegetariani, una buona alternativa può essere una zuppa o una vellutata di legumi e verdura condita con olio di lino o di sesamo e arricchita con semi oleosi. Anche in questo caso, un piatto di verdura cruda é altamente consigliato.

 

Sane abitudini e stili alimentari é importante che si coniughino con i gusti personali, per non permettere che la tavola diventi un luogo di privazioni ma anzi un momento di gioia e piacevole convivialità.

Perché mangiare con gusto é un fattore altamente alcalinizzante, per questo è opportuno scegliere gli alimenti che ogni giorno portiamo sulle nostre tavole e seguire una dieta alcalina equilibrata.

Lascia il tuo commento