Ph alcalino la chimica della Meditazione

pH alcalino: la chimica della Meditazione

Sempre più ricerche scientifiche dimostrano quanto la Meditazione sia importante e benefica sia da un punto di vista medico che psicologico.

La Meditazione è uno strumento di benessere, un momento dedicato alla cura di sé, un percorso personale alla scoperta di un nuovo modo di Essere.

La società moderna è ricca cambiamenti e il nostro Sistema Nervoso spesso risulta essere sovraccarico dai tanti stimoli: sentiamo sempre più frequentemente parlare di stress e disturbi psicosomatici; spesso ci sentiamo sopraffatti da impegni e difficoltà nel gestire i rapporti interpersonali a casa, sul lavoro e tra amici. La sensazione di un disagio ricorrente di natura fisica o psicologica è sempre più comune.

Sogni di svegliarti la mattina ben riposato, carico per affrontare con gioia una nuova giornata?

Il concetto di Salute, come definito nella Costituzione dell’OMS, è il seguente: “stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non semplice assenza di malattia”. Viene considerata un diritto. Giustissimo. E, secondo me, è anche un dovere.
Dovremmo riscoprire la Responsabilità che ognuno di noi ha nei confronti della propria salute.

Nessuno può bere per noi se abbiamo sete, nessuno può mangiare per noi se abbiamo fame, nessuno può prendere in mano le redini della nostra vita al posto nostro,se un disagio fisico o psicologico si fa sentire.

Purtroppo non è affatto strano vedere per la strada facce tese, gente che neanche saluta il vicino di casa, automobilisti che offrono scene di ordinaria follia tra clacson e sorpassi azzardati in preda al caos frenetico del traffico; sentiamo sempre più spesso amici o parenti che si lamentano di quel mal di testa che li perseguita, di una certa difficoltà nel dormire la notte, o nel digerire, o di stanchezza e nervosismo cronici. Per non parlare di quel continuo senso di ansia che ci spinge a vivere proiettati sempre verso il passato o il futuro, quindi in compagnia di malinconie e paure e mai nel presente, che è l’unico luogo che ci appartiene e che possiamo gustare al meglio.

E la soluzione a tutti questi malesseri, purtroppo (o per fortuna!) è impossibile trovarla in qualche pillola miracolosa che non esiste.

La via di uscita è smettere di subire la vita, tirarsi su le maniche e guardare negli occhi la propria situazione,quello che desideriamo fare per migliorarla e come riuscire a farlo.

Come può aiutarti la Meditazione?

La Meditazione riesce a creare all’interno del nostro sistema corpomente (no, non è un errore di ortografia,“corpomente” l’ho scritto volutamente come unica parola,per sottolineare il fatto che effettivamente il corpo e la mente fanno parte di un unico meraviglioso organismo) la chimica,l’ambiente ideale al giusto e buon funzionamento dello stesso.

Chi medita quotidianamente gode di una migliore salute,vive più a lungo,dorme meglio,stimola aree del cervello che promuovono stati psicologici positivi.Non che meditando si diventa dei santi immortali:)

Quello che accade è che,dal punto di vista fisico,il pH della matrice extracellulare si porta a un valore alcalino,con straordinarie conseguenze sullo stato generale di salute (per approfondimenti sull’argomento,si rimanda al libro “Vivere alcalini Vivere Felici” del Dott.A.Grieco); dal punto di vista psicologico, il nostro mondo interiore si arricchisce di una nuova dimensione: quello della Consapevolezza.

È come se, immaginando la nostra psiche come un cerchio, normalmente vivessimo immersi e travolti dalla nostra circonferenza,dove si trovano i ruoli che ricopriamo nella vita, gli impegni che dobbiamo portare avanti, le aspettative che nutriamo (e che nutrono glia altri) riguardo a quello che facciamo o non facciamo, etc. dimenticando che al centro di questa circonferenza esiste un punto di vista diverso che ci permette di avere la giusta prospettiva su di noi, un luogo da cui possiamo distaccarci dal vortice emotivo che a volte ci tiene prigionieri e in cui possiamo rifugiarci per guardare in faccia la nostra realtà e occuparci di migliorarla per riacquistare il senso della nostra vita.

La Meditazione ci regala la chiarezza e la pazienza necessaria per conoscerci e poter vivere al meglio con noi stessi.

Questo accade grazie al potere alcalinizzante delle tecniche meditative,che più di ogni altra cosa riportano la chimica dell’organismo a dei valori ottimali per il buon funzionamento del corpo e della mente.

Misurando e monitorando il nostro pH, tocchiamo con mano i benefici che guadagnamo meditando.

L’importanza di un valore alcalino nell’ambiente extracellulare nel nostro organismo,è dato dal fatto che ogni singola cellula nel corpo ha bisogno di quella determinata condizione per poter funzionare bene. Se invece quel pH rimane acido a lungo,accade che si pensa male, si dorme male, si vive male.

Si potrebbe parlare per ore e ore illustrando i numerosi buoni motivi per meditare e sarebbe un po’ come perdersi cercando di spiegare il menù di un ottimo ristorante senza mai assaggiarne i piatti più invitanti. Il miglior modo per capire la Meditazione è praticarla. Sperimentare. Tante e diverse sono le tecniche, perché tanti e diversi siamo ognuno di noi. E ognuno ha un approccio differente alle cose.

Come “tutte le strade portano a Roma”,così tutte le varie tecniche portano a percepire un nuovo modo di Essere, dove ci si sente più sani e vitali,si riposa meglio, si avvertono più energie e concentrazione per praticare il nostro sport preferito,ci si scopre più creativi nel portare avanti quel lavoro a cui teniamo, più capaci di affrontare le situazioni che altrimenti peserebbero troppo, più costanti e focalizzati nel perseguire un obiettivo e ci sentiamo più belli… con quella bellezza che nasce dal vivere con amore e gentilezza verso noi stessi e gli altri.

Lascia il tuo commento